Racconto di una domenica da favola, tra le opere d’arte di Parma

C'è un'idea che sostengo da anni, per cui tutti (ma proprio tutti!) possono leggere e comprendere l'arte senza il bisogno di essere degli esperti. Basta solo convogliare bene l'attenzione che si dedica ad essa in fase di osservazione. E, come in una favola per cui un sogno diventa realtà, questa idea ha preso davvero forma in un giorno preciso, il 20 ottobre, tra le vie e i monumenti della città in cui vivo da due anni: Parma. La mia coach, Paola Fantini, ed io, abbiamo organizzato un vero e proprio laboratorio a cielo aperto grazie al gruppo FaceBook di Rafforzamenti, un club che entrambi amministriamo, dove forniamo stimoli e input creativi e ci ha permesso di riunire e incontrare persone sparse un po' qua e là per l'Emilia-Romagna, e anche in varie zone del Centro/Nord Italia.